Safeway Cart / Carrello della spesa

Like a Safeway cart rolling down the street
Like a sandal mark on the Savior's feet
Just keep rolling on, it's a ghetto dawn

Baby looks so bad with her TV eyes
Going, going, gone and the picture cries
It's a ghetto dawn

Baby looks so bad with her TV eyes
Going, going, gone and the picture cries
Baby looks so bad with her TV eyes

Like a Safeway cart rolling down the street
Past the Handy Mart to the Savior's feet
Going, going, gone and the picture cries

Baby looks so sad
Baby looks so bad
It's a ghetto dawn

Like a Safeway cart rolling down the street
Like a sandal mark on the Savior's feet
Just keep rolling on to a ghetto dawn


* * * *

Come un carrello della spesa che corre giù per la strada
Come l’orma di sandalo ai piedi del Salvatore
Solo continuare ad andare, è un’alba nel ghetto

Baby sta così male con quegli occhi da TV
Andando, andando, è andata e l'immagine piange
È un'alba nel ghetto

Baby sta così male con quegli occhi da TV
Andando, andando, è andata e l'immagine piange
Baby sta così male con quegli occhi da TV

Come un carrello della spesa che corre giù per la strada
Oltre l'Hardy Mart[1] fino ai piedi del Salvatore
Andando, andando, è andata e l'immagine piange

Baby è così triste
Baby sta così male
È un'alba nel ghetto

Come un carrello della spesa che corre giù per la strada
Come l’orma di sandalo ai piedi del Salvatore
Solo continuare a correre, è un’alba nel ghetto


[1] “Handy Mart” è il nome di un supermercato.