Plastic Flowers / Fiori di plastica

In the summertime we met to see a threat
That came to harm something we both loved
And as the hours passed we talked until at last
It came the time to part

I was doin' well
And I thought she liked my style
I had no business feelin' like that
But it lasted quite a while
I got my promises made
But before the timeless father
I showed plastic flowers
To Mother Nature's daughter

She held the vase
Her misty gaze brought them to life
I was amazed
She turned to me with a tear in her eye

We went to give our thanks along the river banks
And watched the water flow as it rolled along
She scooped some river sand and held it in her hand
And sang a little song

We saw the water lines
Left there from ancient times
I watched the sand fallin' through her fingers
On the shore so dry

I was doin' well
I thought she liked my style
I had no business feelin' like that
But it lasted quite a while
I got my promiese made
But before the timeless father
I showed plastic flowers
To Mother Nature's daughter


* * * *

In estate ci siamo incontrati di fronte a una minaccia
Venuta a distruggere ciò che entrambi amiamo
E mentre le ore passavano noi parlammo finché
Giunse il momento di separarci

Io stavo bene
E pensavo che lei apprezzasse il mio stile
Non avrei dovuto sentirmi così
Ma è durato per un po'
Mi ero fatto delle promesse
Ma davanti al padre eterno
Ho mostrato fiori di plastica
Alla figlia di Madre Natura

Lei stringeva il vaso
Il suo sguardo velato li faceva vivere
Ero colpito
Si volse verso di me con le lacrime agli occhi

Andammo a dire grazie lungo le rive del fiume
E guardammo lo scorrere dell'acqua
Lei sollevò un pugno di sabbia e la strinse nella mano
E cantò una canzoncina

Vedemmo i segni dell'acqua
Lasciati dalle epoche passate
Osservai la sabbia scivolare tra le sue dita
Sulla spiaggia secca

Io stavo bene
E pensavo che lei apprezzasse il mio stile
Non avrei dovuto sentirmi così
Ma è durato per un po'
Mi ero fatto delle promesse
Ma davanti al padre eterno
Ho mostrato fiori di plastica
Alla figlia di Madre Natura